sabato 31 dicembre 2011

Sintesi dei contenuti dell’album “La bellissima Giulietta e il suo povero padre grafomane”

1)      Introduzione
2)      Mari infiniti: E’ la testimonianza fantastica di un gruppo di navigatori portoghesi, avventuratisi in mare con il fine di compiere il periplo del globo, molto prima dei più noti colleghi passati alla storia. Si imbatteranno in tutti i pericoli che la navigazione all’inizio XVI° secolo riservava: indigeni ostili, concorrenza spietata, tempeste terribili e morbi sconosciuti.
3)      Anna e Marzio: é una storia di amore e allucinazione. Anna è una donna rimasta vedova con un profondo bisogno di tornare ad essere felice. Un giorno, nella cella del carcere di fronte a casa sua, compare un detenuto nuovo: è bello, affascinante, ama i fiori quanto lei e le promette che una volta uscito viaggeranno insieme.  Con questa canzone ho vinto il Secondo premio del Concorso Nazionale per Cantastorie “Giovanna Daffini” 2010.
4)       Quando venne lei: il racconto ha come protagonista Maurizio che sin da piccolo ha mostrato grande talento per il disegno. Vive in un posto ostile con i genitori che lo sognano impiegato di banca. Maurizio però decide di seguire la sua passione e si trasferisce a Bologna per frequentare l’Accademia. A Bologna tuttavia conoscerà l’eroina che si porterà i via suoi sogni, la sua arte e la sua vita.
5)      Le stesse pietre. Ispirato al romanzo di G.Bedeschi “Centomila gavette di ghiaccio”. Aldo parte nel 1940 per andare a combattere sul fronte del Golico. Lì conoscerà le privazioni, le atrocità e gli orrori della guerra di posizione.  Combattuto dal desiderio di non tradire e quello di scappare via, l’unica soluzione possibile non ammette compromessi.
6)      La collina dei pioppi. Laura e Dino si innamorano sulle colline nel mezzo del secondo conflitto mondiale. Dino entra presto nella Resistenza e quando i tedeschi arrivano in paese vive già in clandestinità da tempo; con Laura si fa vivo sempre più sporadicamente fino a scomparire. Dopo anni di silenzio Laura spera ancora di rivederlo,  nonostante le maldicenze. Un giorno di sole Dino ricompare, è sopravvissuto ad un campo di concentramento ed è tornato per lei.
7)      Scende la sera - Interludio
8)      Martino e il ciliegio. Ispirato alla storia di Prospero Gallinari, tratta dal suo libro autobiografico ”Un contadino nella metropoli”. Martino è cresciuto nella campagna emiliana degli anni ’50 e ’60, fatta di lavoro ed eredità degli ideali resistenziali. Il legame con la terra è forte ma il vento delle ideologie degli anni ’70 di più. Martino vuole partecipare alla lotta di classe e alza il livello dello scontro fino alla scelta della lotta armata.
9)      Le 12 fatiche. E’ la descrizione didascalica delle dodici fatiche che Euristeo ordinò ad Ercole.
10)   L’ussaro triste. E’ la storia di un nobile russo che tornato dalla guerra contro i Tatari si trova di fronte agli effetti della riforma attuata da Pietro il Grande per occidentalizzare la patria. Spogliato dei suoi beni e del suo prestigio, l’ussaro si accorge che mentre era lontano la società e cambiata e ora per lui non c’è più posto.
11)   Falso e Vero. Spesso diamo per scontato che valori, morale, etica siano quelli che la società impone. A volte basta una riflessione autonoma per scoprire che il nostro giudizio può essere diverso. La descrizione di figure come un barbone, una prostituta, un imprenditore di successo ci aiuta a capire questo possibile ribaltamento di prospettiva.
12)   La bellissima Giulietta. Quando ti nasce un figlio pensi che al mondo non ci sia nulla di più importante e bello. Quando te ne nasce un secondo capisci che un’esperienza unica può ripetersi dando luogo ad una gioia che pensavi insuperabile. Alla mia secondogenita ho dedicato questa poesia.

3 commenti:

  1. massimo rispetto da bologna
    grandissimo murubau
    hard squat crew supporta

    RispondiElimina
  2. si puo avere il testo de la murubeide? grazie

    RispondiElimina